Aziende
# Il pittore l’arte di abbellire e decorare
# Il pittore l’arte di abbellire e decorare

Tra le qualità maggiormente richieste in questa professione vi è indubbiamente l’abilità manuale che spesso è confrontata con i dettagli che fanno la differenza e rinforzano il proprio piacere creativo.

Un giovane che si ritiene idoneo nell’applicare tinteggiature, vernici, smalti al solvente o acrilici e tappezzerie al fine di proteggere contro le intemperie e l’usura, decorare e abbellire edifici, installazioni, elementi decorativi e vari oggetti, non dovrebbe perdere l’occasione di effettuare un tirocinio in una delle numerose aziende del settore. I pittori non si limitano alla preparazione del fondo per la tinteggiatura, la verniciatura e l’applicazione degli strati di vernice usando vari pennelli, rulli, pistole a spruzzo e tecniche miste e nemmeno a spazzolare, levigare, sabbiare, decapare, lisciare, idropulire, deossidare dalla ruggine. Sono pure in grado di eseguire disegni decorativi o imitazioni di materiali quali il legno o il marmo. Sono abili a creare e disegnare “trompe-l’oeil” e disegni decorativi di vari stili. Effettuano la posa di carte da parati, tessuti ed altri materiali da rivestimento.

Pittore (AFC) / Pittrice (AFC): quale formazione è necessaria? | È richiesto un tirocinio in un’azienda e la frequenza dei corsi alla Scuola professionale artigianale industriale (SPAI) di Lugano-Trevano. Nel corso del 1° anno sono previsti 1-2 giorni alla settimana in alternanza, 1 giorno alla settimana nel 2° e 3° anno. Diverse sono le materie d’insegnamento a scuola: conoscenze professionali, colore e forma, calcolo professionale, cultura generale, ginnastica e sport. A complemento della formazione in azienda e a scuola, la persona in formazione segue inoltre i corsi interaziendali organizzati dall’associazione professionale al Centro professionale di Gordola (1 settimana il 1° anno, 2 settimane il 2° e il 3° anno). Al termine della formazione di tre anni, superati gli esami, si consegue l’attestato federale di capacità. Un’attività lavorativa che permette di andare oltre seguendo dei corsi per professionisti qualificati (a tempo pieno o parziale) per conseguire la maturità professionale che agevola l’accesso ai perfezionamenti professionali e alle scuole universitarie professionali.

Vi sono inoltre diverse possibilità di formazione supplementare in altre professioni del settore come gessatore/trice, operatore/trice pubblicitario/a e via elencando. Non manca neppure la possibilità di seguire una formazione continua organizzata dalle associazioni professionali o dalle ditte del settore come pure quello di effettuare un esame professionale superiore (EPS) per conseguire il diploma di pittore/trice (maestro/a), dopo almeno 5 anni di pratica professionale.

© Riproduzione riservata

# Il pittore l’arte di abbellire e decorare # Il pittore l’arte di abbellire e decorare
Torna indietro
Iscriviti alla newsletter